“Ma dove cazzo sono finito?”
Cartina alla mano, occhiali da sole calati sul naso e camicia completamente sudata, la recluta Francesco Lupini, si aggirava per strade a lui sconosciute. Si accostò vedendo due signore sedute su delle sedie di paglia. Spense il motore del pandino verde bottiglia, tirò fuori la testa dal finestrino a manovella e chiese: “scusate, per Roccamandolfi?”
Le signore si guardarono. Guardarono la recluta Francesco Lupini. Si guardarono di nuovo. Lupini guardò loro, si guardò da solo e attese. Poi la signora più anziana delle due, chiese a sua volta: “d chi s figl tu?”
Silenzio.
“Come scusi?”
“Mena me, d chi s figl tu?”
Silenzio.
La recluta Francesco Lupini fece un cenno di saluto con la testa, sorrise e si allontanò sgommando verso la strada davanti a lui.
Sul cartello semi nascosto da un grosso ramo di un albero non tagliato alle sue spalle, c’era una scritta bianca: Benvenuti in Molise.

La recluta e il Molise, di Patrizio Cossa, vincitore della terza edizione di Incipit Offresi

Ideato e promosso dalla Fondazione ECM – Biblioteca Archimede di Settimo Torinese, in sinergia con Regione Piemonte, torna per il quarto anno consecutivo INCIPIT OFFRESI, l’innovativo format che dà agli aspiranti scrittori l’occasione di presentare la propria idea di libro ad un gruppo selezionato di esperti che, muniti di paletta per le votazioni, promuoveranno o bocceranno gli incipit proposti.

  • Ogni gara vedrà scrittori esordienti e non combattere a colpi di secondi per cercare di convincere la giuria e il pubblico della bontà del proprio manoscritto. Alla conduzione gli attori di B-Teatro, associazione culturale attiva nell’ambito dell’improvvisazione teatrale, i quali daranno vita ad un vero e proprio spettacolo di intrattenimento.
  • Diverse tappe in programma nelle biblioteche e nei centri culturali piemontesi, con un appuntamento fuori Regione, a Roma, e otto i partecipanti che potranno presentare, ad una giuria tecnica di volta in volta diversa, il proprio incipit durante ogni gara. Gli aspiranti autori che ad ogni tappa si qualificheranno tra i primi saranno ammessi alle semifinali che si svolgeranno a maggio. I finalisti si sfideranno al Salone Internazionale del Libro di Torino per aggiudicarsi un premio finale in denaro e la possibilità di vedere la propria opera pubblicata.
  • La giuria tecnica, di volta in volta diversa, sarà composta da: almeno 1 editore, un bibliotecario, un libraio, un lettore assiduo e uno occasionale della biblioteca ospitante. Ad ospitare le varie tappe, i portabandiera di INCIPIT OFFRESI, ossia le biblioteche e i centri culturali, luoghi privilegiati per la sperimentazione di forme associative di promozione della lettura e della scrittura, pronti a trasformarsi in spazi di comunità, stimolanti e innovativi, ideali per ospitare questo genere di format.
  • Per essere ammessi al format, ogni aspirante autore dovrà presentare un incipit di massimo 1000 battute e una descrizione dei contenuti dell’opera.

Le domande dovranno essere inviate a: incipitpiemonte@gmail.com

Per informazioni:
011 8028588 – 339 5214819

La partecipazione è gratuita e aperta a tutti i maggiorenni e minorenni italiani e stranieri, previa autorizzazione del genitore o tutore.

Chiudi il menu